I germogli sono ortaggi appena nati, pieni di energia e di sapore; sono una miniera di vitamine, antiossidanti e minerali ad elevata biodisponibilità. Dal gusto piccante, speziato, intenso, delicato… scegli il tuo preferito!

riso-germogli-porro

Il Porro

Un germoglio veramente dinamico, che sa stare nel piatto ma certo non sta mai fermo!
Che si tratti di farci sorridere, darci l’energia per uno sprint, stuzzicare la fantasia… è sempre pronto all’opera: eccolo saltare nel piatto di fettuccine, tuffarsi sopra la bruschetta, e non mancherà poi di sorprenderci rotolando con una capriola sopra la frittata!

Pasta-germogli-alfalfa

L’Erba medica (alfalfa)

Un germoglio leggero nell’aspetto e nel carattere, che ci porta spensieratezza ed equilibrio per trascorrere la giornata.
Con una piroetta, il suo sapore delicato si libra sul risotto; per un passo a due si lascia prendere sottobraccio da un panino, o un tortino agli spinaci.
Disponibile anche nei mix, in combinazione con altri stuzzicanti sapori.

cannoli-germogli-ravanello

Il Ravanello

Dal gambo sodo e sinuoso e due foglioline vivaci a forma di cuore, è l’Apollo dei germogli: si adagia voluttuosamente nel piatto e ci ammalia con le sue forme e colori.
Sulle fragole, dietro un ciuffo di ricotta, in insalata, con la sua piccantezza è musica per il palato e per tutti i sensi.

tortino-germogli-fieno-greco

Il Fieno greco

Un germoglio di grande ricchezza interiore, ci accompagna in una pausa per aiutarci a recuperare la giusta concentrazione e a trovare soluzioni creative.
Con una punta di olio d’oliva o aceto balsamico, traccia un cerchio di sapore tra le geometrie del riso, delle verdure alla griglia, delle focaccine.

germogli-germogliamo

I nostri germogli freschi sono distribuiti in tutta Italia nei negozi Naturasì, richiedili nella pratica confezione biodegradabile apri e chiudi.

Potete acquistare i nostri semi e germogliatori tramite lo SHOP online

 

Come nascono? Da seme a germoglio in pochi giorni

I germogli sono un miracolo che si manifesta sotto i nostri occhi: nascono dall’insieme di processi biochimici che hanno luogo in un seme una volta a contatto con l’acqua. Ogni seme include un “embrione”, ovvero una pianta miniaturizzata, circondato da un tessuto nutritivo che ne permette lo sviluppo iniziale.
Il germogli freschi di nostra produzione vengono coltivati in questo modo: i semi vengono tenuti a mollo per qualche ora perché si imbevano d’acqua, che attiva il processo di germinazione. Fatta scolare l’acqua, si procede poi con innaffiature periodiche.
Dopo qualche giorno, i germogli sono pronti al consumo: vengono lavati, asciugati, e posti in camera refrigerata per la conservazione, garantendo un prodotto freschissimo, nel totale rispetto dei requisiti igienico-sanitari.

I germogli: per sorprendere in cucina

Cucinare é un’arte che coinvolge tutti i sensi. In cucina, si ha sempre il desiderio di creare nuovi gusti, forme e colori.
I germogli sono una nuova maniera di concepire verdure ed erbe aromatiche, grazie al loro aspetto e alla loro fragranza pura e piena di freschezza: delle vere primizie di gusto. Nel vasto panorama degli ingredienti, i germogli posseggono un carattere unico ed originale: cuochi e appassionati di cucina si ritrovano con essi ad esplorare una nuova materia prima, tutta naturale, dalle infinite possibilità di combinare gusti, forme e colori.

I germogli, alimento dinamico

I germogli sono un alimento vitale e dinamico nel momento in cui li mangiamo. Perché dinamici? Perché i germogli sono una pianta comprensiva di radici, fusto e foglie. Quando viene colta un’insalata, la si recide, e da quel momento inizia a deperire.
La specificità dei germogli invece, è quella di essere consumati integri: per questo sono degli alimenti dinamici e “biogenici”, ovverosia che generano la vita, e rappresentano una fonte naturale di energia senza equivalenti, complemento ideale della nostra alimentazione abituale.

Germogli e nutrizione

Mangiare per rigenerare l’organismo.
Quando diciamo di avere mangiato bene, capita spesso di sentire al contempo sonnolenza: in realtà , questo significa che il pasto appena consumato affatica l’organismo. Dobbiamo mangiare per accumulare energia, non per esaurirla. La fatica che sentiamo spesso in fase digestiva indica che stiamo assimilando cibo poco energizzante, che sollecita il nostro fegato ed esaurisce le nostre riserve di enzimi, sostanze bio-regolatrici indispensabili per mantenersi in salute e rallentare i processi di invecchiamento.
Ecco perché é fondamentale includere nella propria alimentazione dei cibi crudi e ricchi di enzimi: i germogli ne sono l’esempio per eccellenza

I germogli: una miniera di enzimi e di energia
Al nostro tempo, il cibo é spesso carente di enzimi, per via delle modalità innaturali con cui viene prodotto e trasformato. Questi alimenti devitalizzati perdono allora la capacità di pre-digerirsi, e sottopongono fegato e pancreas a stress eccessivi, che nel tempo portano ad un esaurimento energetico, fisico e mentale.
I germogli sono una delle migliori fonti naturali di enzimi e, continuando a respirare anche dopo il confezionamento, mantengono inalterato nei giorni il contenuto nutritivo. I germogli inoltre, quale alimento crudo, evitano la perdita di sostanze nutritive spesso associata alla cottura di legumi e verdure

I germogli: integratori naturali di vitamine e sali minerali
Il seme in fase di germinazione é all’apice del suo contenuto energetico e nutritivo: l’energia e dinamismo dei germogli si traduce anche nel loro ricco contenuto di vitamine, sali minerali e sostanze antiossidanti, essenziali al nostro organismo per i processi di crescita e rigenerazione dei tessuti, per la regolazione del metabolismo, per il funzionamento del sistema immunitario e nervoso, e altro ancora.
I germogli sono una fonte naturale ed equilibrata di tutti questi micronutrienti: dei veri e propri integratori naturali.

I germogli: fonte di proteine di qualità
Tra i vari germogli, quelli appartenenti alla famiglia delle leguminose sono particolarmente ricchi di proteine vegetali di alta qualità. I germogli di lenticchie, erba medica, fieno greco e fagiolo mungo, contengono numerosi aminoacidi essenziali, che il nostro corpo non riesce a sintetizzare autonomamente, e vanno per questo introdotti nell’organismo con l’alimentazione. In virtù del processo di germinazione, le proteine presenti nei germogli vengono scomposte nei loro componenti più semplici e rese di facile digestione. La qualità delle proteine che si assimilano può essere accresciuta associando il consumo di questi germogli a quello di cereali, soprattutto integrali.

Per approfondire i benefici nutrizionali dei germogli segui il nostro blog.