Melanzane alla piastra con germogli

Questa ricetta con prodotti di stagione, è adatta per un po’ tutti i tipi di germogli. Iniziare affettando le melanzane sbucciate e tagliate a fette uguali di un centimetro circa. Preparare una ciotola con dell’acqua fredda e due cucchiai di aceto, immergervi le melanzane e lasciarle in ammollo per dieci minuti. Dopodichè scolarle e disporle a strati in uno scolapasta, separando ogni strato con un’abbondante manciata di sale. Una volta ricoperte interamente di sale, schiacciarle con un piatto e lasciare così per circa 30 minuti: le melanzane perderanno il loro liquido amaro. Infine, con un pezzo di carta da cucina, rimuovere il sale in eccesso dalle fette e asciugarle. Ora passare le melanzane alla piastra o al grill. Nel frattempo prendere i pomodori: dividerli a metà, privarli dei semi e dell’ acqua, tagliarli a cubetti. Disporre le melanzane nel piatto e distribuire sopra il pomodoro, qualche foglia di basilico e infine i germogli. Decorare al centro con i cucunci, frutto del cappero, condire con olio, e aceto per chi gradisce. Ingredienti: melanzane, pomodori, germogli, basilico, cucunci (frutto del cappero), olio evo (Ricetta di Ivano Rho per Germogliamo.it)
Continue Reading No Comments

Crema di fave e germogli di porro

Fave secche 150-200gr/fresche 350-400 (per 4 persone) mezza carota mezza gamba di sedano pomodori secchi 4/6 pepe qb alloro crostini di pane erbe aromatiche germogli di porro olio evo Per realizzare la crema si possono utilizzare sia fave fresche che secche decorticate e questo ne varierà le dosi. E’ comunque meglio non esagerare con la quantità in quanto l’eccesso di fave può causare qualche fastidio intestinale. Per renderla più leggera evitare soffritti, semplicemente mettendo a cuocere coperte dall’acqua: le fave, una carota piccola e un gambo di sedano, insieme a qualche foglia di alloro secco. Lasciar cuocere finchè la crema non si forma da sè facendo attenzione che non si asciughi troppo, nel qual caso provvedere aggiungendo liquido. Passarla quindi al mixer o al passaverdura se le fave sono fresche così da eliminarne la buccia, poco digeribile come in tutti i legumi. Preparare dei crostini di pane utilizzando anche pane vecchio affettato e tagliato a dadini che verranno poi passati al forno con un pò d’olio e l’erba aromatica che si preferisce: timo, origano, rosmarino. Per la guarnizione tagliare a julienne dei pomodori secchi sbollentati e rigenerati. Mettere nelle fondine la crema, aggiungere pepe nero, pecorino per chi lo desidera, i crostini di pane, e disporre al centro il pomodoro secco. Aggiungere a pioggia i germogli di porro e condire con olio EVO crudo. (Ricetta di Ivano Rho per Germogliamo.it)
Continue Reading No Comments
Back to Top