Storie di piselli asparago…

Per coloro che già si stanno dilettando col germogliatore, di cui tanto decanto la versatilità, o che si accingono a farlo, ecco cosa fare con una scatoletta di piselli per germogli… il pisello “asparago” è la piantina che si sviluppa in dieci giorni circa dall’ammollo; viene così chiamata perchè il sapore ricorda, per l’appunto, quello dell’asparago. Per coloro che, alle porte dell’autunno, vogliono anticipare la primavera, leggete con attenzione!   Piselli per germogli di Germogliamo.it, origine italiana, selezionati per un’elevata percentuale di germinazione e per garantire la sicurezza alimentare Prevedere circa 30-40 grammi di semi per l’ammollo… Questo è il germogliatore distribuito da Germogliamo.it, e d’altronde il mio germogliatore preferito! … dopo 12 ore a bagno, disporre i piselli in un ripiano del germogliatore, posto sulla base riempita d’acqua (l’acqua arriva quasi a toccare il vassoio)…i semi andranno innaffiati mattina e sera. Ecco i piselli al terzo giorno di germinazione. A questo punto si potrebbero anche mangiare così… invece noi li lasciamo crescere oltre. Il germogliatore va ora disposto al BUIO, ad esempio in una dispensa della cucina Sopra, ecco le piantine di pisello che iniziano ad ergersi dai semi Sotto il ripiano del germogliatore, i piselli hanno messo le radici in acqua. Non occorre più innaffiare, può essere invece necessario dover “rabboccare” l’acqua nella base. E’ ormai trascorsa una settimana, le piantine di pisello crescono verso l’alto, se necessario si possono bagnare quelle radici che non sono passate nell’acqua, poi si attenderanno ancora un paio di giorni, sempre col germogliatore al buio Sono ormai passati dieci giorni, le piantine sono cresciute e sono pronte per essere raccolte… …sotto il germogliatore, ecco il groviglio di radici che si è formato, vanno tagliate con le forbici. Le piantine vanno tolte dal vassoio del germogliatore e tagliate alla base. Dettaglio dei ciuffetti Se non vengono mangiate subito, possono essere messe in frigo e mantenute qualche giorno.                              
Continue Reading No Comments

Riso e piselli germogliati allo zafferano

Per 4 persone: Riso Carnaroli o Arborio 320-350g Piselli germogliati 160g Zafferano 1 bustina Qualche foglia di salvia Una manciata di pomodori secchi Un cucchiaio di pinoli Uno spicchio d’aglio Olio e.v.o. Mentre si mette a bollire il riso in acqua salata, far cuocere a parte i germogli di piselli passandoli per 10 minuti al vapore (sono tra i pochi germogli che è consigliabile sottoporre a cottura, preferibilmente “dolce”). Far soffriggere in una padello con l’olio lo spicchio d’aglio e le foglie di salvia lavate, versare il riso scolato e i piselli e saltare il tutto brevemente; aggiungere lo zafferano precedentemente stemperato con un cucchiaio d’acqua, mescolare e servire nel piatto di portata, decorando con i pinoli, i pomodori secchi tagliati a strisce sottili (dopo breve ammollo) e qualche foglia di salvia.  
Continue Reading No Comments
Back to Top